I prodotti con FP di cui non puoi fare a meno: Tutto quello che devi sapere sui solari

Tutti amiamo l’estate e il modo in cui il sole accarezza la nostra pelle, ma non dovremmo pensare che quella sensazione calda e tenue sia totalmente innocua. La triste verità è che è possibile sviluppare il cancro della pelle dopo essere stati scottati dal sole anche una sola volta. Se ti scotti la pelle una volta ogni due anni, il rischio di contrarre il melanoma (la forma più pericolosa di cancro della pelle) in realtà triplica. Oltre a queste statistiche sorprendenti, l’esposizione ai raggi UV del sole provoca anche alterazione della pigmentazione e perdita di elasticità e collagene, facendo invecchiare prematuramente la pelle.

Anche se magari pensi di essere abbastanza informato sui solari, in realtà in giro ci sono alcune voci pericolose che riguardano questo argomento. Che tu vada in spiaggia quest’estate o che esca per una passeggiata al sole all’ora di pranzo, presta attenzione a questi sette malintesi comuni. 

 

1. Finché la pelle non diventa rossa per il sole, va tutto bene.

In realtà, l’abbronzatura si verifica quando i raggi UV penetrano nella pelle e danneggiano le cellule del pigmento. Non confonderlo con un bagliore sano: l’abbronzatura è in realtà la prova che la tua pelle è stata danneggiata. Puoi ridurre gli effetti utilizzando una crema solare, di alto livello o usando una lozione autoabbronzante per un aspetto baciato dal sole senza correre rischi.

 

2. Prodotti solari avanzati dalle vacanze dell’anno scorso? Non sprecarli, non vogliamo questo.

Tutti i cosmetici hanno una data di scadenza e lo stesso vale per i prodotti per la protezione solare. Controlla il retro del contenitore e cerca un simbolo simile a un barattolo aperto recante un numero. Questo numero indica il numero di mesi in cui puoi usarlo dopo l’apertura: se superi quel periodo di tempo, le proprietà protettive nella formula diminuiranno in modo significativo.  

 

3. Applicare la protezione solare una volta mi proteggerà per l’intera giornata.

Non importa quale FP usi, la protezione solare deve essere applicata più volte durante il giorno. Indipendentemente dal fatto che stiamo nuotando, sudando o semplicemente rilassandoci, i principi attivi della protezione solare svaniscono. Hanno bisogno di essere applicati regolarmente. 

4. Non c’è sole? Nessun problema!

Questo mito è particolarmente pericoloso perché la maggior parte delle persone non pensa ad applicare una protezione solare nei giorni nuvolosi. Tuttavia, i raggi UV riescono a penetrare attraverso nuvole sottili, esponendoti al pericolo anche quando non riesci a percepire il calore del sole. In alcuni casi, i raggi UV possono persino riflettersi sui bordi delle nuvole, cosa che ne intensifica la forza.  

 

5. Solamente le persone con una carnagione chiara devono preoccuparsi di scottarsi.

Anche se è vero che la pelle più scura non brucia velocemente come quella più chiara, può comunque bruciare, danneggiarsi e sviluppare un cancro senza una protezione adeguata. La stessa cosa vale per coloro che pensano che avere una “base di abbronzatura” in vacanza significhi non avere bisogno di usare creme solari. In realtà, una leggera abbronzatura può essere equiparata a un livello di protezione FP 4, che è tutt’altro che sufficiente 

 

6. Non puoi scottarti all’ombra.

Quando il sole sta calando, rifugiarsi sotto un ombrellone o un albero può sembrare un fresco rifugio dal caldo. Ma non dormire sonni tranquilli neanche lì. Sei meglio protetto dal sole? Sì, ma non completamente. Se la tua ombra ha buchi o fessure (pensa agli alberi o a un ombrellone), i raggi UV possono penetrare. Superfici chiare come sabbia, cemento o acqua sono anche ottime per riflettere i raggi del sole, il che significa che probabilmente siamo ancora a rischio in quei punti ombreggiati. 

 

7. I miei trucchi contengono FP, quindi sono coperto.

Alcuni studi hanno dimostrato che quando il FP viene miscelato con trucco o creme idratanti, diventa meno efficace. Quindi, non fare affidamento solamente sul tuo fondotinta con FP 15, se stai cercando una protezione solare per il viso, cerca il termine “ampio spettro”. In questo modo sarai protetto da UVA e UVB (una protezione che neanche alcuni FP ad alto fattore hanno). 

 

Il punto chiave è: in caso di dubbio, metti sempre la crema solare. La gamma di solari di The Ritual of Karma è stata appositamente sviluppata per proteggere la pelle dai raggi nocivi. Dalla crema viso con FP alla lozione doposole rinfrescante, le nostre formule a rapido assorbimento e non appiccicose lasceranno la tua pelle deliziosamente profumata.