“My Soulful Life” con Dee Boomkens

Benvenuti nella nostra serie mensile, “My Soulful Life”. Con 13 domande sulla vita, ispirate ai punti della guida The Art of Soulful Living , chiederemo di riflettere e rivelare il proprio io più autentico ad una persona illustre che ammiriamo

 

Per molti anni, la fotografa di moda Dee Boomkens ha viaggiato in tutto il mondo immortalando nei suoi scatti persone bellissime in luoghi mozzafiato. Svolgendo questo lavoro si è resa conto che c’erano pochissime donne sopra i 40 anni pronte a farsi fotografare. Riflettendo sulla propria vita dopo aver compiuto 40 anni, ha lanciato la sua piattaforma online, AndBloom. Il sito Web di Dee e il suo canale Instagram mettono in primo piano alcune donne sopra i 40 anni. Tutte le donne, chiamate " fiorellini", vengono fotografate e intervistate da Dee, mentre condividono la loro storia unica sull’invecchiamento con grazia, passione, stile e sicurezza.  La sua piattaforma ha creato uno spazio riconoscibile per condividere e comunicare con altre donne che la pensano allo stesso modo. Dee crede che “diventiamo ciò che vediamo. Il modo più potente per ispirare le persone è con le immagini”. Grazie al suo grande successo, Dee ha continuato a sviluppare le sue abilità fotografiche e ha lanciato il suo libro, AndBloom, The Art of Aging Unapologettically, che può essere acquistato online.

1. In quale momento, durante la giornata, ti senti più riflessiva?

“Nel momento in cui lascio mio figlio a scuola e vado a fare una passeggiata con il mio cane. Passare del tempo nella natura mi fa rendere conto che sto riflettendo.”

 

2. Quale persona, luogo o cosa ti dà gioia?

“La famiglia, la mia casa, stare con i miei due uomini: mio marito e mio figlio. Mio marito mi trasmette gioia perché è la persona che mi capisce di più. Fa del suo meglio affinché io sia sempre felice e positiva e per questo riesco ad essere una bravissima mamma.”

 

3. Pensi che sia più importante perdonare o dimenticare?

“Perdonare.  In che modo perdoni? Nessuno dimentica mai veramente. Quando perdoni sei in grado almeno di lasciar andare.”

 

4. Per quale momento della tua vita provi più gratitudine?

“Quando ho visto il test di gravidanza positivo e sono diventata mamma. È stato il momento più magico. Ho dovuto combattere a lungo i problemi legati alla mia fertilità, e sono molto grata al mio corpo per aver dimostrato che tutti gli altri si sbagliavano.”

 

5. Hai già trovato lo scopo della tua vita?

“Sì, con AndBloom, poiché i miei ritratti fotografici hanno ancora più significato. Mi interessa molto il modo l’opinione di queste donne sull’invecchiamento e come attraversano le diverse fasi della vita.  È interessante notare che tutte le donne attraversano le stesse fasi della vita. La condivisione è importante, e per me è stato un sollievo scoprire i problemi delle altre donne e riconoscerli in me stessa.  Quando sei più grande hai più esperienza di vita, quindi il mio lavoro ora è molto più onesto.”

 

6. Credi di poter insegnare la compassione?

“Penso di sì, ma dipende dalla persona a cui stai cercando di insegnarla. Se si tratta di qualcuno che è aperto al cambiamento, allora sì, si può, ma la compassione è anche qualcosa che hai dentro di te.”

7. Cosa vorresti fare in modo più consapevole?

“Il mio lavoro. Metto molto slancio in tutto ciò che faccio. Il lavoro è sempre molto importante per me, ma a volte faccio troppo, esagero e divento una maniaca del lavoro il che può facilmente provocarmi un esaurimento. A volte ho bisogno di essere più consapevole e di allontanarmi.”

 

8. ​Se mi amassi, come lo capirei?

“Sono una persona molto selettiva, non è facile avvicinarsi a me, quindi se entrerai a far parte della mia cerchia ristretta potrai essere certo che ti amo.”

 

9. Qual è stato l’ultimo atto casuale di gentilezza che hai fatto o a cui hai assistito?

“Mi concentro sulle piccole cose della vita. La bellezza della vita, per esempio, una bella giornata estiva, fare un complimento a qualcuno, sorridere alle persone, ascoltare la loro storia. Stamattina, mentre portavo a spasso il cane, ho incontrato una signora che fa la chemioterapia, ho parlato con lei solo per pochi istanti ed è stata una conversazione molto incisiva per entrambe.”

 

10. Quali 3 parole descrivono il tuo io più autentico?

“Fedele, solitaria, a volte un po’ pazza.”

 

11. Sei fedele o volubile alle tue passioni?

“Fedele. Mi concentro su quello che sto facendo, ma è anche qui che sta il pericolo, dato che ne vengo completamente risucchiata.”

 

12. Cosa sa sempre catturare la tua consapevolezza e farti rimanere concentrata sul momento?

“L’ingiustizia in generale, e quando le persone hanno bisogno. Dico sempre a mio figlio di essere consapevole delle persone intorno e di aiutare chi ne ha bisogno.”

 

13. Qual è stato il momento nella tua vita in cui hai avuto più bisogno di una mentalità positiva?

“Il mio viaggio nell’infertilità. Nel momento in cui ho deciso che avrei avuto un figlio ho dovuto credere in me stessa e nel mio corpo quando tutti intorno a me dicevano che non sarebbe mai successo. Penso che in quel momento la mia mentalità positiva mi abbia davvero aiutata.”

Per sapere di più sui 13 punti della guida The Art of Soulful Living e su come puoi utilizzarli per potenziare il tuo benessere personale, clicca qui.